Wedding of the Year 2016 , questo è l’album che ho presentato alla convention ANFM, la storia d’Amore di Cristina e Alessandro, che immortala la gioia e la felicità di un sogno che diventa realtà.

Cristina ha deciso di truccarsi da sola, in modo da stemperare l’ansia. Indossa il suo bellissimo abito fatto di lustrini e volant aiutata dalle persone a lei più care, ma la tensione è palpabile: sta per sposare l’uomo della sua vita! Alessandro è già pronto davanti al Duomo di Oderzo (TV) col sorriso a 32 denti, che in realtà maschera un’emozione infinita per il grande passo.

Ed è proprio quell’emozione forte, quasi tensione, che, una volta arrivata la sposa, fa sciogliere tutti in lacrime: non solo gli sposi, ma anche il papà della sposa, che mentre accompagna Cristina lungo la navata centrale, non riesce a trattenersi dalla gioia del momento.

Quando Cristina e Alessandro si incontrano all’altare, l’Amore si concentra in un tenero abbraccio e dopo il sì che il lega per sempre, lui avvicina la testa a quella di lei come il più dolce degli sposi: siamo marito e moglie, siamo una cosa sola, adesso.

Lancio di riso caloroso all’uscita e poi via, verso il Giardino “Al Brolo”, ai piedi delle Alpi Trevigiane, lì dove si tiene il banchetto, un posto delizioso immerso nel verde, con una suggestiva serra di limoni. La tensione lascia spazio all’allegria e le bambine festanti cantano e danzano attorno alla coppia di sposi, sognando anche loro il principe azzurro e l’abito bianco.

Rubo ancora qualche scatto alla giornata, mentre il sole scende lento e l’allegrezza sale. Un bacio rubato, una ballo sfrenato e, in ultimo, il più dolce degli abbracci: quello che ci saluta tutti e che dà la buonanotte ad una giornata indimenticabile, ricca d’Amore.

“Felice il momento quando sediamo io e te nel palazzo,
due figure, due forme, ma un’anima sola, tu e io.”
(Rumi)

Comments

comments