Matrimonio Castello del Catajo – Antonella&Marco

Una location da sogno per un matrimonio da favola: Antonella e Marco sono i protagonisti di questa splendida fiaba, che prende vita, accompagnati dalla loro dolcissima bimba, Penelope.

Fervono i preparativi questa mattina per i nostri promessi sposi Antonella e Marco, tanta allegria e selfie per lei, tanta emozione per lui. Il tempo non promette niente di buono, ma siamo certi che la pioggia ci darà tregua nei momenti clou!

L’arrivo in chiesa ci riempie già di grande commozione, perché ad attendere la sposa c’è la piccola di casa, splendida e assolutamente deliziosa, che con un grande abbraccio porta un sorriso radioso sul volto di Antonella. Tenera ed allegra la cerimonia, mentre i tuoni impazzano all’esterno ma, non appena usciti, tutto si placa e lascia spazio agli sposi ed al tradizionale lancio del riso.

Location per il Matrimonio Castello del Catajo, una fra le più imponenti e suggestive, definito la Reggia dei Colli Euganei, che coniuga bellezza naturale, architettonica ed artistica in un unicum difficilmente replicabile: è questo il luogo scelto dagli sposi per festeggiare le proprie nozze, una dimora storica splendida ed emozionante, con saloni affrescati nel ‘500 da Giovanni Battista Zelotti e terrazze panoramiche dove lo sguardo si perde nella bellezza naturalistica dei colli Euganei. Ad attendere Antonella e Marco su di una delle terrazze panoramiche ci sono già gli ospiti, pronti per un primo brindisi e tanti baci ed abbracci ai novelli sposi e anche se la pioggia ci ha fatto cambiare i piani, lo staff del Castello del Catajo e l’ottimo servizio di “Dario Ricevimenti” ci hanno condotto per mano verso quello che è, a tutti gli effetti, un ricevimento perfetto, mentre il sole si tuffa nel verde e ci saluta con un tramonto romantico.

La cena all’interno dei saloni affrescati ci immerge in un mondo sospeso, d’incanto, grazie anche agli allestimenti floreali di Elisa di Anneris Flower Farm, dove leggiadra si muove Antonella nel suo meraviglioso abito “Jesus Peiro” dell’Atelier Oui Chèri, accompagnata passo passo da Marco e Penelope. Gioia, sorrisi ed un indimenticabile taglio della torta, un abbraccio tenero al papà e poi via! a far festa fino a tardi. I sogni, ragazzi, diventano realtà: oggi ne ho, ancora una volta, la prova. Auguri!

“Due pezzi di puzzle.
Fatti l’uno per l’altro.
Da qualche parte del cielo un vecchio Signore,
in quell’istante, li aveva finalmente ritrovati.
“Diavolo! Lo dicevo Io che non potevano essere scomparsi”.
(Alessandro Baricco)